Biografia

2017-11-24 15.44.03

Giovanni Di Iacovo (Pescara, 1978), è sceneggiatore della fiction per RaiDue dal titolo Offline (2015) e ha pubblicato racconti e romanzi tra i quali Sporco al Sole (Besa, 1999), Sognando una cicatrice (Castelvecchi, 2000), Sushi Bar Sarajevo (Palomar, 2007), Tutti i poveri devono morire (Castelvecchi, 2009), La Sindrome dell’Ira di Dio (Zero91, 2012), Noi siamo la notte (Galaad, 2013) e Confessioni di uno Zero (Castelvecchi, 2017) da cui sarà tratto un film che uscirà nelle sale a fine 2018. Ha fondato il FLA-Festival delle Letterature dell’Adriatico, Satyricom, Love Hotelfestival della cultura erotica e il Future Days Fest.
Svolge attività di ricerca in Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea, Produzione di Testi Scritti e ha pubblicato saggi e monografie su Celati, Tondelli, Bassani, De Lollis e sulla letteratura dell’area adriatica italiana. Ha vinto la sezione narrativa della Biennale dei giovani artisti dell’Europa e del Mediterraneo (Sarajevo, 2001), il Premio Teramo (2007) ed è stato finalista del premio letterario della Rai La Giara (2012). Alcuni suoi racconti sono stati messi in scena nello spettacolo con Stefano Benni e David Riondino Viaggio nelle Metropolis (2009).
Di Iacovo è cantante della band electro-industrial Aural Smog  e  della band futurepop Anti/corpi e la sua passione per la body art lo ha portato a conseguire il diploma europeo di Piercer .
L’autore è stato nominato nel 2014 Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili della Città di Pescara.